Come dare la maturità da privatista?

Una breve guida su come conseguire la maturità da privatista presso la nostra scuola paritaria.

In primis, alcune informazioni utili. La maturità da privatista si può conseguire presso una scuola statale o paritaria ubicata nel proprio comune di residenza. Una volta presa la decisione di voler intraprendere questo percorso, non serve altro che mettersi in contatto telefonico con il dirigente scolastico della scuola presso cui si vuole conseguire la maturità e fissare un appuntamento al quale bisogna recarsi muniti di carta e penna per appuntare le informazioni riguardo le modalità previste dal corso.

Una volta presa la decisione su quale sia l'istituto a cui iscrivervi, per poter accedere all'esame di stato dovrete compilare un modulo di richiesta su cui specificherete il vostro desiderio di diplomarvi presso l'istituto in questione ed in modalità da privatista. Indirizzate la domanda direttamente all’Ufficio scolastico provinciale dove è ubicato l'istituto.

Le domande dei CANDIDATI PRIVATISTI esterni non potranno essere presentate agli istituti scolastici ma direttamente agli Uffici territoriali (ex USP – Uffici Scolastici Provinciali) competenti per territorio, i quali procederanno ai previsti adempimenti.
Se la vostra richiesta verrà accettata potrete procedere con la richiesta alla scuola del programma “ministeriale” dove troverete tutte le informazioni dettagliate riguardo il programma scolastico.

Di norma ogni anno viene pubblicata una circolare ministeriale dove sono impartite tutte le disposizioni in relazione alle modalità e termini di presentazione delle domande di partecipazione agli esami di Stato da parte dei candidati interni ed esterni e alla procedura di assegnazione dei candidati esterni alle istituzioni scolastiche

Date importanti da ricordare

- 30 novembre, termine di presentazione della domanda da parte dei candidati interni al proprio dirigente scolastico;
- 30 novembre, termine di presentazione della domanda da parte dei candidati esterni ai Direttori Generali della Regione di residenza. I candidati esterni indicano nell’istanza di partecipazione (anche nel caso in cui trattasi di indirizzi linguistici), corredata dalla documentazione necessaria, in ordine preferenziale, almeno tre istituzioni scolastiche in cui intendono sostenere l’esame. I candidati esterni devono dichiarare nella domanda di ammissione la lingua e/o lingue straniere, eventualmente, presentate.

- 31 gennaio, termine di presentazione della domanda al proprio dirigente scolastico da parte degli alunni frequentanti la penultima classe per abbreviazione per merito;
- 31 gennaio, termine ultimo di presentazione ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali di eventuali domande tardive, limitatamente a casi di gravi e documentati motivi.
L’esame di tali istanze è rimesso alla valutazione esclusiva dei competenti Direttori Generali;

- 20 marzo, termine di presentazione della domanda al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Regione di residenza da parte degli alunni che cessino la frequenza delle lezioni dopo il 31 gennaio e prima del 15 marzo e intendano partecipare agli esami di Stato in qualità di candidati esterni.

I campi con * sono obbligatori.

Nome *

Cognome *

Email *

Telefono *

Come ci hai conosciuti?

Note

Autorizzo il trattamento dei dati personali. I tuoi dati non saranno mai condivisi con altri. Odiamo lo spam quanto te, forse di più. Informativa sulla privacy